Valutazione dell’appropriatezza d’uso dei farmaci nell’anziano

 La necessità dello studio “Valutazione dell’appropriatezza d’uso dei farmaci nell’anziano” nasce dalla constatazione, confermata da numerosi lavori, che agli anziani vengono prescritti troppi farmaci: in media un paziente anziano che va dal medico prende quattro farmaci diversi, perché spesso presenta diverse patologie, per lo più croniche, per le quali vengono comunemente prescritti più farmaci contemporaneamente.

Non bisogna sottovalutare che un uso improprio o l’abuso per curare piccoli disturbi può comportare problemi per la  salute degli anziani. Tutti questi fattori possono influire negativamente anche sui cosiddetti farmaci salvavita.   

Ecco perché la valutazione della prevalenza d’uso dei farmaci; l’appropriatezza d’uso mediante l’impiego di linee guida specifiche; il rischio di interazioni tra farmaci; i predittori d’uso inappropriato dei farmaci e di rischio di interazioni, ovvero gli obiettivi dello studio, sono dati fondamentali per produrre poi delle mappe di prevalenza, di appropriatezza e di rischio di interazioni tra farmaci.  
I risultati dello studio saranno oggetto di pubblicazioni su riviste scientifiche, di articoli divulgativi e di una breve guida sull’uso corretto dei farmaci da distribuire agli anziani.
 

NEWS DAL PROGETTO

Sembra che non ci siano risultati per la ricerca che hai eseguito.

Il tuo aiuto, la loro forza.
Fai subito una donazione.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni personali

Vuoi aggiungere i dati necessari per una ricevuta valida?
Informazioni carta di credito
Questo è un pagamento sicuro crittografato SSL.
Termini

Totale donazione: €30 Una Tantum