COVID-19: fiabe in corsia a distanza

Trenta Ore per la Vita 2015

Oggi vogliamo portarvi il contributo di una delle associazioni del nostro network, l’ associazione Agebeo e Amici di Vincenzo onlus che dal 2003, aiuta quotidianamente nei bisogni pratici concreti e psicologici le famiglie che vivono con i propri bambini il dramma della leucemia infantile, attraverso l’offerta di di attività presso il reparto di oncoematologia pediatrica del Policlinico di Bari. 

Con AGEBEO siamo impegnati nella realizzazione del Villaggio dell’accoglienza Trenta Ore per la Vita per AGEBEO vicino al policlinico di Bari. 

In questo momento, a causa del COVID-19, le attività che generalmente AGEBEO offre quotidianamente ai bambini del reparto di oncometaologia del policlinico di Bari sono state sospese, in quanto volontari e operatori non possono più entrare in reparto.

Ma quando a causa di un virus invisibile, il contatto diretto tra bimbi e volontari sembra essere impossibile ci pensano la tecnologia e la creatività ad accorciare le distanze.

Nasce così la collaborazione tra una libreria di Molfetta Giunti al Punto e l’ Associazione Agebeo e Amici di Vincenzo Onlus dando vita all’iniziativa Fiabe a in corsia a distanza.

Ogni pomeriggio a partire dalle 17 viene trasmessa sulla pagina facebook dell’Agebeo un video o una diretta dove le lettrici leggono una favola, un racconto o una storia per permettere ai piccoli pazienti ricoverati in ospedale di distrarsi e sorridere un po’.

«La lettura ad alta voce ha un effetto benefico e rafforza i legami e la fiducia con chi ascolta – spiegano Katia Schiralli e  Michela Errico, libraie – creando un patrimonio immaginativo e un nuovo lessico. E’ la palestra della vita perché amplia i nostri orizzonti, favorisce le relazioni, l’attenzione, la concentrazione e l’ascolto».

Un’iniziativa che era già partita negli scorsi giorni con dei video racconti sulla pagina facebook della libreria attraverso i quali le insegnanti ed esperte della letteratura per l’infanzia Francesca Coppolecchia e Francesca Cipriani, leggevano racconti per rallegrare i pomeriggi dei bambini chiusi in casa a causa del Coronavirus. A loro si sono poi aggiunte le giovanissime lettrici Miriam Quercia e Erica e l’attrice e insegnante di yoga per bambini Carmen Centrone.

L’iniziativa è stata sposata anche da altre associazioni alle quali la vicepresidente dell’Agebeo ha presentato il progetto, si tratta di Lega Ibiscus Onlus  di Catania e l’ Associazione “per un sorriso in più ” di Lecce, che ogni pomeriggio alle 17 si collegano dai propri reparti per seguire le video letture.

Il covi-19 colpisce le persone più fragili

 

 

Articoli Correlati

Con la famiglia vicino, la malattia sembra un po' più lontana

Dona ora e costruiamo insieme la loro casa lontano da casa.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni personali

Vuoi aggiungere i dati necessari per una ricevuta valida?
Informazioni carta di credito
Questo è un pagamento sicuro crittografato SSL.
Termini

Totale donazione: €30 Una Tantum