Con l’aiuto del Centro Diurno Teen Lab, Mirko ce l’ha fatta.

Mirko non aveva interessi e non era capace di relazionarsi con gli altri.

Mirko è stato uno dei primi ragazzi arrivati al Centro Diurno Teen Lab dell’Associazione Caf onlus (Centro di Aiuto al bambino maltrattato e alla Famiglia in crisi), uno dei progetti sostenuto da Trenta Ore per la Vita 2014. Mirko non aveva nessuna voglia di concedersi al gruppo, se ne stava sempre per i fatti suoi e la sua unica modalità per entrare in relazione con gli altri era di prenderli in giro, ottenendo il risultato di essere ancora più escluso.

Era oppositivo verso qualunque proposta, durante il laboratorio di teatro si rifiutava di partecipare alle attività rimanendo seduto in un angolo; nei giorni dedicati allo sport dimenticava puntualmente la borsa con il cambio, utilizzando questa scusa per non fare le attività previste per il pomeriggio. Dal confronto con la scuola e con gli insegnanti emerge che Mirko è in realtà un ragazzo pieno di risorse, nonostante i suoi voti siano bassissimi. Gli educatori di Teen Lab infatti sono decisi a tirare fuori da Mirko il meglio che può dare. E i primi cambiamenti non tardano ad arrivare.

Il Laboratorio di Falegnameria sembra finalmente incuriosirlo: Mirko ascolta tutta la spiegazione e poi passa alla parte operativa. Senza dubbio è portato, e pur non avendo mai tagliato un pezzo di legno in vita sua, riesce a farlo con una grande facilità attirando immediatamente l’ammirazione del gruppo. Mirko è felicissimo di questo apprezzamento sociale e dei risultati che è riuscito ad ottenere grazie alla sua abilità.
L’esperienza nuova di scoprirsi capace nel portare a termine un’attività, accende in lui la speranza di essere in grado di farcela. Su questa strada prosegue anche il lavoro con la famiglia e con la scuola.

Una volta innescato questo processo virtuoso, il cambiamento di Mirko è stato visibile settimana dopo settimana: il suo atteggiamento verso le attività proposte è cambiato radicalmente, ed è cambiato anche il suo modo di stare nel gruppo. Il suo sguardo che prima fissava costantemente il pavimento, ora punta verso l’alto, verso un futuro che sente finalmente di poter avere.

Questo progetto è stato realizzato anche grazie al vostro sostegno.
Insieme possiamo fare molto di più.
Scopri come donare il tuo 5×1000 a Trenta Ore per la Vita.

1920x460

Articoli Correlati

Con la famiglia vicino, la malattia sembra un po' più lontana

Dona ora e costruiamo insieme la loro casa lontano da casa.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni personali

Vuoi aggiungere i dati necessari per una ricevuta valida?
Informazioni carta di credito
Questo è un pagamento sicuro crittografato SSL.
Termini

Totale donazione: €30 Una Tantum