Il Comitato Maria Letizia Verga ai tempi del COVID-19
08/04/2020 - Vita Trenta Ore

Ai tempi del Coronavirus la vita è dura per il Comitato Maria Letizia Verga. Sia il Centro Maria Letizia Verga che il Residence Maria Letizia Verga, la casa di accoglienza per i bambini in cura e le loro famiglie vivono giorni di grandi difficoltà a causa della pandemia di Covid-19.

I medici, le infermiere e gli operatori sanitari continuano a garantire senza tregua tutte le cure e tutte le attività necessarie per svolgere nel massimo della sicurezza il loro compito ancora più difficile oggi. Dato che alcuni di loro si sono dovuti allontanati per andare nei reparti Covid ad aiutare.

Ma sono proprio i bambini e ragazzi in cura, insieme a chi già ha sconfitto la malattia, a dirci che la sfida è reale ma possiamo farcela. Sono loro i testimoni più potenti del fatto che stare in quarantena, lontani dalle persone care, lontani dalla propria “normalità”, è faticoso. Ma se si riescono a trovare i giusti stratagemmi per ingannare il tempo, alla fine della quarantena ci si arriva da vincitori.

Questa grande forza la Dottoressa Marta Verna, medico al Centro, la conosce molto bene e per questo che attraverso i social del Comitato Maria Letizia Verga ha lanciato un appello ai suoi piccoli paziente: “fate un video e insegnate agli adulti che con pazienza, creatività e rispetto delle regole non solo si possono superare le difficoltà di un isolamento forzato, ma la si può fare in modo da uscirne in una versione migliore di se stessi”.

E le risposte non hanno tardato ad arrivare, prima fra tutte quella di Carlotta, 17 anni, che ha girato il suo video messaggio nel giorno del suo quarto anniversario dal trapianto di midollo. Subito dopo Isi, 19 anni che il suo isolamento lungo 4 anni l’ha trascorso in compagnia della musica e per molti mesi come ospite al Residence insieme alla sua mamma.

Come lui anche Mirko, 11 anni, sa cosa significa affrontare la malattia e per di più dover vivere lontani da casa. Ma poi si entra al Residence e si conoscono Maria e Antonio, i due straordinari genitori che gestiscono la struttura. E’ in quel momento che si comprende il perché tutti i nostri bambini e ragazzi, anche a distanza di anni, continuino a parlare di questo posto come di una seconda casa, dove Maria e Antonio sono per ognuno di loro quella famiglia che li accoglie e si prende cura di loro, mentre dalla vera famiglia devono invece stare lontani per salvaguardare la loro salute.

Al Residence bambini e famiglie sono abituate a tutti gli accorgimenti per garantire il massimo della protezione” racconta Antonio. Ma anche qui oggi la vita è stata stravolta: ogni famiglia è in isolamento nella propria camera e sono state sospese tutte le attività ricreative. Perciò “la giornata è molto più lunga” e lo stesso succede al Centro. Qui medici e infermieri lavorano per continuare a garantire ai nostri bambini e ragazzi le migliori cure e assistenza di cui hanno bisogno. Guarire ogni giorno un bambino in più è la missione del Comitato da più di 40 anni e nemmeno oggi possiamo smettere di lottare per farcela. Sia in Day Hospital che nel reparto di oncoematologia sono state sospese la musicoterapia, il laboratorio di ceramica, i giochi con i volontari Abio e gli scherzi con i clown. Solo la Scuola in Ospedale prosegue la sua attività, seppur da remoto, e la Sport Therapy, progetto realizzato con la collaborazione di Trenta Ore per la Vita, ma solo per i pazienti ricoverati e per quelli che devono già venire in Day Hospital per terapie e controlli.

Anche gli omini del calcetto nella sala d’attesa del Day Hospital si sono fermati e nessuno suona più il pianoforte lì accanto, “c’è uno strano silenzio” racconta Sabrina, la mamma di Alessio. “Ma le cure sono assicurate! Ci sono solo più regole da seguire”. Rosanna, la mamma di Roberta, ci descrive la stessa sensazione “entrare al Centro in questo periodo è come entrare in casa propria senza che nessuno ti venga incontro. Ti senti al sicuro, ma manca qualcosa”. Medici e infermieri hanno lo stesso sorriso di sempre, solo che adesso non si vede più perché è coperto dalla mascherina, adesso lo si può solo percepire, “ma è dirompente e incoraggiante come sempre”.

Anche i genitori indossano la mascherina e devono mantenere una certa distanza l’uno dall’altro. Per ora non possono più abbracciarsi per dirsi “forza ce la faremo”, possono solo scambiarsi sguardi complici attraverso quella mascherina. Ma va bene così, il messaggio arriva lo stesso forte e chiaro “tornerà tutto come prima e saremo ancora più coesi, ancora di più una grande famiglia”.

Guarda il video!

24-04-2020
Leucemie e linfomi: la sport therapy al tempo del Covid-19
La palestra di riabilitazione del centro Maria Letizia Verga realizzato in collaborazione con Trenta Ore per la Vita compie tre anni.
20-04-2020
COVID-19: Trenta Ore per la Vita lancia una nuova iniziativa.
Una favola per accorciare le distanze
16-04-2020
Non ti scordar di loro
Continua a sostenere chi protegge i più fragili.
06-04-2020
COVID-19: gli eroi silenziosi
Il racconto di Francesca, operatrice della Comunità CAF Onlus per i minori vittime di maltrattamenti.
30-03-2020
COVID-19: fiabe in corsia a distanza
Quando a causa di un virus, il contatto diretto tra bimbi e volontari sembra essere impossibile ci pensano la tecnologia e la creatività. Scopri ora!
27-03-2020
La Casa Trenta Ore per la Vita ai tempi del Coronavirus
#insiemeperlemergenza
26-03-2020
COVID-19: Insieme per l'emergenza
Trenta Ore per la Vita lancia uno spazio sul sito per dare voce alle associazioni ai tempi del Coronavirus.
18-03-2020
COVID-19
Sospesa l’edizione 2020 di Trenta Ore per la Vita
09-03-2020
A Dio, caro Andrea
Oggi è venuto a mancare, dopo tanto avere combattuto contro la malattia, Andrea Enea.
25-06-2019
Invia il tuo progetto
Scopri come partecipare a Trenta Ore per la Vita.
24-02-2019
Trenta Ore per la Vita 2019
L'Agenda del 02 e del 03 marzo
20-11-2018
Bricofer abbraccia il Progetto Home di Trenta Ore per la Vita
Recati subito presso la cassa di in uno dei punti vendita Bricofer, con un piccolo contributo riceverai la nostra pallina di Natale.
15-11-2018
Per Natale Trenta Ore per la Vita arriva ad Aquino
In occasione del Villaggio di Babbo Natale il Centro Ippico La staffa e la Proloco di Aquino organizzano una straordinaria raccolta fondi a nostro favore. Scopri come partecipare.
07-05-2018
Liberi tutti...
...di immaginare e costruire un mondo libero dalla sclerosi multipla. Sul palco Lorella Cuccarini, Piero Angela, Greg e tanti altri ospiti. Scopri subito i loro nomi.
29-03-2018
Fabrizio, ci mancherai!
Grazie Fabrizio per aver sempre creduto in noi. Ti ricorderemo con affetto!
10-11-2017
Dona il tuo talento
Entra a far parte della Banca del Tempo e dei Talenti di Trenta Ore per la Vita.
07-11-2017
Partecipa all’iniziativa BeAsuperhero e vota Trenta Ore per la Vita
Vai a fare la spesa al Carrefour e vota Trenta Ore per la Vita sul sito di BeAsuperhero. Ci aiuterai a sostenere i progetti a favore dei bambini malati.
10-11-2016
La ricetta giusta per Natale si chiama “Momenti Felici”
“Momenti Felici” ospita una speciale iniziativa natalizia per chi vuole aiutare i bambini malati di tumore e le loro famiglie: i biglietti di auguri di Nicoletta Costa, la più amata illustratrice di libri per bambini.
04-04-2016
Al via Trenta Ore per la Vita 2016
Dal 4 al 20 aprile 2016 torna “Trenta Ore per la Vita” su RAI, LA7 e SKY per raccogliere fondi con il numero solidale 45594 in favore dei bambini e adolescenti malati di tumore e le loro famiglie.
19-04-2015
Domenica 19 – ultimi appuntamenti sulle reti RAI
Siamo giunti alla fine della lunga maratona sulla RAI, ma Trenta Ore per la Vita non si ferma qui. Continua a seguirci su La7!
18-04-2015
Sabato 18 - lo sprint finale in RAI
Un sabato pieno di appuntamenti per Trenta Ore per la Vita. Non far mancare il tuo supporto, ti aspettiamo!
17-04-2015
Venerdì 17 – un altro giorno con Trenta Ore per la Vita
Gli appuntamenti di Trenta Ore per la Vita 2015 di venerdì 17. Continua a seguirci, abbiamo ancora tanta strada da fare!
15-04-2015
Giovedì 16 – si parte molto presto
C'è ancora tanto da fare per il progetto Home. Scopri tutti gli appuntamenti di domani!
15-04-2015
Mercoledì 15 – Trenta Ore per la Vita continua
La giornata comincia presto per la nostra infaticabile Lorella Cuccarini! Seguiteci anche oggi!
14-04-2015
Martedì 14 – la maratona continua
Siamo solo all'inizio: continuate a seguirci anche oggi con la solita passione e non dimenticatevi di donare al 45594!
13-04-2015
Lunedì 13 – Si parte con Trenta Ore per la Vita 2015
Non perdere gli appuntamenti del giorno di Trenta ore per la Vita. Segui il nostro blog per restare sempre aggiornato.
18-12-2014
Addio Virna
È scomparsa Virna Lisi, grande attrice ma soprattutto grande donna. Abbiamo avuto l’onore di averla al nostro fianco nella nostra ultima campagna di raccolta fondi.
02-12-2014
Il nuovo sito internet
La navigazione ruota essenzialmente intorno a tre sezioni: chi siamo, cosa facciamo e cosa puoi fare tu.
28-10-2014
Trenta Ore per la Vita, venti anni fa è cominciata così
Il 16 ottobre 1994 andava in onda la prima edizione di Trenta Ore per la Vita.
26-07-2014
Cambia. Adesso
Da giovedì 31 luglio sarà in edicola la nuova edizione del settimanale ADESSO con cui collaboreremo con diverse rubriche.

 

ASSOCIAZIONE TRENTA ORE PER LA VITA ONLUS

Via Ruggero D'Altavilla, 11 - 00176 Roma - associazione@trentaore.org

Tel 06 39.72.55.71 - Fax 06 39.72.04.52 - C.F. 96335540587