Le case del Progetto Home stanno nascendo

prima pietra

C’erano Lorella Cuccarini, Marco Columbro, Paolo Conticini, insieme a Rita Salci (Presidente di Trenta Ore per la Vita), alla cerimonia di sabato 20 giugno della posa della prima pietra del “Villaggio del Sorriso” al confine tra il comune di Pisa e quello di San Giuliano Terme. Un’iniziativa che fa parte del progetto Home che ha come obiettivo quello di costruire alloggi per ospitare i bambini e le famiglie destinatari di prolungate terapie oncologiche o di trapianto di midollo osseo.

La struttura, infatti, offrirà nuovi alloggi per i pazienti del residence “L’isola dei Girasoli”, che già ospita bambini affetti da questo tipo di malattie, consentendo di contenere il numero e la durata dei ricoveri ospedalieri e di assicurare la migliore assistenza possibile al malato. Insomma un progetto innovativo che reca sia beneficio al singolo bambino (miglioramento della qualità di vita) sia alla collettività (indubbia riduzione della spesa sanitaria per la diminuzione dei periodi di ricovero).

Entro la prossima primavera sarà pronta la prima struttura ricettiva. Il Villaggio sarà gestito da Agbalt, l’Associazione dei Genitori per la cura e l’assistenza ai Bambini Affetti da Leucemia o Tumore che da anni opera in Pisa con grande efficienza, collaborando e affiancando l’Unità Operativa di Oncoematologia Pediatrica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana.

Nel pomeriggio di sabato Lorella Cuccarini è stata la madrina di un record mondiale sulle spiagge di Lido: la pista da biglie da spiaggia più lunga del mondo, lunga oltre un chilometro. GUARDA IL VIDEO!

Articoli Correlati

Con la famiglia vicino, la malattia sembra un po' più lontana

Dona ora e costruiamo insieme la loro casa lontano da casa.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni personali

Vuoi aggiungere i dati necessari per una ricevuta valida?
Informazioni carta di credito
Questo è un pagamento sicuro crittografato SSL.
Termini

Totale donazione: €30 Una Tantum