Il blog di
Francesca Barberini

Lo stoccafisso: un’ottima alternativa al pesce fresco

Scritto da Francesca Barberini il 16/09/2015

Per una dieta sana i nutrizionisti consigliano di mangiare il pesce almeno due o tre volte la settimana a volte, però, è difficile convincere i nostri bambini.

Il segreto sta nel formare il loro palato sin da piccoli! Se, invece, lo state facendo da più grandi non vi arrendete, proponetelo in modi diversi, con il sugo, al vapore, nelle polpette, tanto è sempre buonissimo!

Io ho iniziato a dare il pesce a Tommaso e Giacomo sin da quando erano piccolissimi, durante lo svezzamento: lo cuocevo al vapore, oppure in poca acqua, e lo aggiungevo alle minestrine, erano buonissime!

Oggi che sono un po’ più grandi uno dei pasti settimanali della nostra dieta è a base di stoccafisso.

Lo stoccafisso

Foto scattata durante il viaggio in Norvegia alla scoperta dello stoccafisso.

Foto scattata durante il viaggio in Norvegia alla scoperta dello stoccafisso.

Voi sapete che cos’è lo stoccafisso? È il merluzzo artico Norvegese che ha il nome scientifico di Gadus Morhua e che viene conservato per essiccazione. Possiede una quantità di macronutrienti energetici simili a quelle dell’alimento fresco, è ricchissimo di proteine, contiene principalmente grassi polinsaturi conosciuti con il nome di “Omega 3”, che riducono il colesterolo cattivo ed aumentano quello buono, sali minerali come il fosforo, il calcio, lo iodio ed il ferro e vitamine del complesso B, inoltre è un alimento ipocalorico*.

La storia racconta che questo magnifico prodotto venne introdotto in Italia da Pietro Querini, navigatore veneziano che nel 1432 naufragò in Norvegia, sull’isola di Røst, a sud delle Isole Lofoten. Per sopravvivere l’equipaggio si nutrì di questi grossi pesci e rientrando a casa il capitano Querini riportò a Venezia portò gli stoccafissi.

Quest’estate ho avuto la fortuna di fare un bellissimo viaggio in Norvegia, proprio alla scoperta di questo fantastico prodotto, ed ho scoperto che l’Italia assorbe circa il 90% di quanto viene pescato nel mare norvegese: lo stoccafisso, infatti, è molto popolare nel nostro paese ed ogni regione ha la sua ricetta preferita, nonché il suo nome!

Compagno di viaggio il mio amico cuoco veneziano Franco Favaretto che gestisce e cucina a Mestre un ristorante totalmente dedicato allo stoccafisso, il BaccalàDivino. E’ lui che mi ha insegnato a preparare il baccalà mantecato: un piatto adatto a tutta la famiglia, anche ai bambini più piccoli che possono mangiarlo come omogenizzato, perché ricco di Omega 3, i grassi buoni del pesce, ma anche vitamine, antiossidanti e sali minerali.

Ecco la ricetta che mi ha regalato Franco e che, con piacere, condivido con tutti voi:

Ingredienti
500 g di stoccafisso ammollato
Olio extravergine di oliva
½ limone
1 foglia di alloro

Preparazione

Lesso lo stoccafisso, già ammollato, in abbondante acqua con la foglia di alloro e ½ limone, per circa 10 minuti. Lo scolo e lo lavoro con la planetaria aggiungendo l’olio a filo e l’acqua di cottura fino a quando non sarà cremoso.
In casa nostra adoriamo mangiarlo sui crostini: è irresistibile!

*Le informazioni scientifiche sono tratte da Norge, Alimentipedia.it e da INRAN

corso online manovre disostruzione

 

Lascia un commento

ARTICOLI CORRELATI
21-12-2015
I libri sotto l’albero per cucinare insieme
Per una dieta sana i nutrizionisti consigliano di mangiare il pesce almeno due o tre volte la settimana a volte,…
30-11-2015
L'olio extra vergine di oliva fa bene ai bambini: ecco come sceglierlo
Per una dieta sana i nutrizionisti consigliano di mangiare il pesce almeno due o tre volte la settimana a volte,…
29-07-2015
Carne di pollo, ecco una ricetta gustosa per i bambini
Per una dieta sana i nutrizionisti consigliano di mangiare il pesce almeno due o tre volte la settimana a volte,…
15-06-2015
Ricette per stagione
Per una dieta sana i nutrizionisti consigliano di mangiare il pesce almeno due o tre volte la settimana a volte,…
28-04-2015
La formazione del gusto comincia da piccoli
Per una dieta sana i nutrizionisti consigliano di mangiare il pesce almeno due o tre volte la settimana a volte,…

ASSOCIAZIONE TRENTA ORE PER LA VITA ONLUS

Via Ruggero D'Altavilla, 11 - 00176 Roma - associazione@trentaore.org

Tel 06 39.72.55.71 - Fax 06 39.72.04.52 - C.F. 96335540587