Il blog di
Onda per la Vita
Onda per la Vita

In Emilia Romagna la sicurezza dei bambini parte dalle mense scolastiche

Scritto da Onda per la Vita il 08/06/2015

Da nord a sud, ogni giorno, in tante mense scolastiche, i bambini si ritrovano sul piatto mozzarelline, prosciutto crudo, wurstel, pomodorini e uva. Fin qui niente di sbagliato, se non fosse che la somministrazione di questi cibi ai bambini più piccoli dovrebbe seguire alcune regole per evitare gravi incidenti da soffocamento. Molto spesso però questi alimenti sono serviti interi invece di arrivare a tavola già correttamente tagliati.

Come vi abbiamo raccontato, in molte regioni italiane le amministrazioni pubbliche si stanno muovendo per la diffusione delle norme di primo soccorso pediatrico, come nel caso dell’Emilia Romagna dove si stanno facendo i primi passi. Il consigliere Daniele Marchetti ha preso carta e penna per scrivere un atto di indirizzo rivolto alla Giunta Regionale che ha un solo obiettivo: prevenire le morti per soffocamento dei bambini. Il testo sarà discusso in commissione sanità entro due settimane.

“Stiamo agendo su binari paralleli – spiega Marchetti a Trenta Ore per la Vita – . Quello della prevenzione con il tema della sicurezza a tavola e quello della formazione attraverso l’obbligatorietà di percorsi formativi sulle manovre di disostruzione in età pediatrica destinati a tutti coloro che lavorano a contatto con i bambini”.

Sicurezza dei bambini a tavola

sicurezza mense scolastiche

Bambini all’asilo durante l’ora del pranzo.

Il tema della sicurezza a tavola è una delle attività in cantiere che sarà inserito nel Piano Regionale della prevenzione 2014-2018, sostiene Marchetti che ricorda “ogni anno in Italia più di 50 bambini perdono la vita per soffocamento causato dall’ostruzione delle vie aeree e gli alimenti sono i corpi estranei più frequenti”.

E così come la Regione Lombardia ha fatto della sua legge sull’obbligatorietà delle manovre di disostruzione nelle scuole il suo fiore all’occhiello per la sicurezza dei bambini, anche l’Emilia Romagna si appresta a non far da meno.

Marchetti si dice molto fiducioso: “Credo ci siano tutte le condizioni per affrontare l’argomento della sicurezza nelle mense scolastiche serenamente e con la più larga condivisione, mentre per quanto riguarda l’obbligatorietà dei percorsi formativi stiamo lavorando ad un progetto di legge che depositeremo entro l’estate”.

 

Lascia un Commento

ARTICOLI CORRELATI
17-04-2018
Liberi tutti...
Da nord a sud, ogni giorno, in tante mense scolastiche, i bambini si ritrovano sul piatto mozzarelline, prosciutto crudo, wurstel,…
26-07-2016
Alimenti pericolosi: i consigli per servire la mela in modo corretto
Da nord a sud, ogni giorno, in tante mense scolastiche, i bambini si ritrovano sul piatto mozzarelline, prosciutto crudo, wurstel,…
16-10-2015
Aiuto mio figlio non mangia
Da nord a sud, ogni giorno, in tante mense scolastiche, i bambini si ritrovano sul piatto mozzarelline, prosciutto crudo, wurstel,…
06-07-2015
Caldo e afa, 10 consigli per proteggere i bambini
Da nord a sud, ogni giorno, in tante mense scolastiche, i bambini si ritrovano sul piatto mozzarelline, prosciutto crudo, wurstel,…
04-06-2015
In Lombardia le manovre anti soffocamento si studiano ai corsi preparto
Da nord a sud, ogni giorno, in tante mense scolastiche, i bambini si ritrovano sul piatto mozzarelline, prosciutto crudo, wurstel,…

ASSOCIAZIONE TRENTA ORE PER LA VITA ONLUS

Via Ruggero D'Altavilla, 11 - 00176 Roma - associazione@trentaore.org

Tel 06 39.72.55.71 - Fax 06 39.72.04.52 - C.F. 96335540587