Oltre la accoglienza

Peter Pan onlus

Foto di Pino Rampolla.

«Il mio nome è Sabina, ma per circa un anno sono stata solo la mamma di Giuliano. Un anno indescrivibile. L’inizio è stato fulmineo, passare da un primo vago sospetto che ci sia qualcosa che non va alla chemioterapia non è per deboli di cuore. Se non avessi avuto l’Associazione Peter Pan a proteggermi le spalle sarei impazzita. Ne sono sicura. Quando siamo stati ospiti di una delle loro Case di accoglienza ho pensato spesso di essere entrata a far parte di una stranissima comunità. Una tribù che si concretizza proprio nella sua impossibilità d’esistere: prendi un pugno di persone stressatissime, mettile dentro una boccia di vetro come pesci rossi, nutrile di pura ansia quotidiana, obbligale a fare un lunghissimo esercizio di pazienza sulla pelle dei propri figli e dirai “No, non può funzionare!”. E invece funziona, e incredibilmente funziona benissimo».

Il modello di accoglienza di Peter Pan ha funzionato per Sabina e il nostro impegno è che continui a funzionare per tutte le altre famiglie che saranno ospitate gratuitamente.

Per questo, insieme all’Associazione Peter Pan, vogliamo garantire un servizio di sostegno psico-oncologico che accompagni e sostenga tutta la famiglia dall’inizio alla fine del percorso di cure di bambini e adolescenti malati di cancro.

Basta poco per aiutarci. 

Fino al 31 ottobre puoi donare con carta di credito al numero verde 800.33.22.11 oppure online sul nostro sito.

Clicca qui per conoscere tutte le altre modalità di donazione.


 

ASSOCIAZIONE TRENTA ORE PER LA VITA ONLUS

Via Della Giuliana, 80 - 00195 Roma - associazione@trentaore.org

Tel 06 39.72.55.71 - Fax 06 39.72.04.52 - C.F. 96335540587