A Salerno, l’arte sposa la solidarietà per le mamme con SM
23/05/2019 - Assistenza

Un’asta di beneficenza, seguita da una cena, per sostenere il progetto “Sclerosi Multipla: giovani mamme e bambini” di Trenta Ore per la Vita con AISM. Alla serata il nostro testimone e socio fondatore, Lorella Cuccarini insieme a Angela Martino, Presidente di Aism, Associazione Italiana Sclerosi Multipla.

Venerdì 24 maggio a partire dalle 19,30, all’Isola Verde Restaurant di Pontecagnano Faiano (Sa), in collaborazione con l’associazione ArtetrA e la Prince Art Casa d’aste, sarà bandita un’asta a scopo benefico con opere di arte contemporanea donate da una folta schiera di artisti, attenti alla causa solidale.

Il ricavato della serata sarà devoluto all’associazione Trenta Ore per la Vita e contribuirà a realizzare il progetto “Sclerosi Multipla: giovani mamme e bambini” in collaborazione con Aism. L’obiettivo è quello di offrire gratuitamente a giovani donne e mamme con la sclerosi multipla e alle loro famiglie una rete di protezione in 50 città italiane attraverso una équipe composta da professionisti e volontari, in grado di fornire un servizio personalizzato agli interessati.

“A Salerno il 24 maggio l’arte si sposa con la solidarietà – ha affermato Lorella Cuccarini, testimone e socio fondatore di Trenta Ore per la Vita- Un ringraziamento speciale lo rivolgiamo a tutti gli artisti che hanno donato le loro opere per sostenere il progetto “Sclerosi Multipla: giovani mamme e bambini”, con l’obiettivo di aiutare le giovani donne e le mamme con una forma grave di sclerosi multipla, fornendo loro un’assistenza personalizzata in tutte le attività quotidiane che le supporti nella loro sfida contro la malattia. Ringraziamo anche tutte le aziende sostenitrici che hanno reso possibile la realizzazione di questa iniziativa, che ci vede protagonisti insieme all’associazione ArtetrA e alla Prince Art Casa d’aste».

Il valore dell’iniziativa è stato rimarcato anche da Angela Martino, presidente Aism: “Quando questa storia tra “Trenta Ore per la Vita” e Aism è iniziata io non pensavo alla sclerosi multipla, ma quando è arrivata la diagnosi, ho trovato le risposte che cercavo e capito quanto è importante non essere da soli ad affrontare i cambiamenti che questa malattia porta. Con questa iniziativa continuiamo a scrivere una lunga storia d’amore per la vita delle persone con la sclerosi multipla: tutti insieme possiamo fare in modo che le giovani mamme con la sclerosi multipla ed i loro bambini possano prendere la propria vita in mano e farne un’opera d’arte”. Soddisfazione è stata espressa, inoltre, dalla presidentessa di ArtetrA, Veronica Nicoli: “La nostra collaborazione con Trenta Ore per la Vita ha avuto inizio lo scorso anno con un’asta di beneficenza organizzata nell’ambito di una rassegna di arte contemporanea. Siamo felici ed onorati di dare, anche quest’anno, il nostro contributo ad una nobile causa che aiuterà tante donne a vivere più tranquillamente la propria maternità e quotidianità”.

Programma – L’asta di beneficenza avrà inizio alle ore 20 presso il ristorante del polo ludico-sportivo “Isola Verde” a Pontecagnano Faiano. Il banditore dell’asta sarà Armando Principe, presidente della Prince Art Casa d’aste. Seguirà una cena di beneficenza, accompagnata dal sottofondo musicale del sax di Massimo Baldino. Lo stesso musicista, durante la serata, si esibirà in una performance live nel corso della quale disegnerà, su tela, un sax, simbolo della sua attività artistica. L’opera sarà, poi, donata a Trenta Ore per la Vita per sostenere il progetto con le mamme con SM.

Si ringraziano le aziende: !dea. Grafica I Design I Comunicazione; Isola Verde ristorante&pizzeria; Caffè Motta; Opel Autosele – Concessionaria per Salerno e provincia; A.S.D.E. Black Cyclon; Perrella; B come Benessere; xray_store; Colli Cerrentino; Maurizio Russo; il confettone; Tentazioni della Costa; Bella Napoli; Naddeo Porte; Lamsa; Arte Tour Italia – Private Rome Taxi; Pasta Paisanella; Caseificio Azalea.

07-05-2019
A Salerno, un evento di arte e cucina per le mamme con SM
Un'iniziativa speciale in collaborazione con ArtetrA e Prince Art
01-04-2019
"Vorrei vivere una mamma senza bastone".
La testimonianza di Cinzia, una mamma con la sclerosi multipla e delle sue bambine.
15-03-2019
259 giorni e 6.000 km a piedi per l’Italia
Parte #osky4aism, l’impresa di Marco Togni, volontario di AISM, Associazione Italiana Sclerosi Multipla per parlare di Sclerosi Multipla
04-03-2019
L'8,il 9 e il 10 marzo scendi in piazza
Dona al 45591 per le mamme con sclerosi multipla e per la festa della donna scegli una Gardenia e un'Ortensia.
30-01-2019
Trenta Ore Photo Marathon
Aprono oggi 30 gennaio le iscrizioni per la maratona fotografica a sostegno del progetto “Sclerosi multipla: giovani mamme e bambini”.
29-01-2019
Trenta Ore per la Vita torna in TV
La campagna 2019 sarà dedicata alle giovani donne e alle mamme con sclerosi multipla (SM).
30-11-2016
Andare “oltre la cura” per combattere il tumore infantile
La gioia di vivere di un bambino non viene mai meno, neanche quando è ammalato di cancro, e questo ci insegna molto tutti i giorni.
29-09-2016
Oltre la cura c’è lo sport
Il dottor Mocilo Jankovic ci spiega l'importanza della palestra di riabilitazione motoria per i giovani malati di tumore.
30-06-2016
Curare con il cibo
Ripercorrendo la storia di una piccola paziente, un volontario racconta cosa fare per andare oltre le terapie e far sentire i bambini come a casa.
16-06-2016
Oltre la cura
Nasce il nuovo blog "Oltre la cura". Genitori, volontari, medici e psicologi ci raccontano come assistere un paziente oltre le terapie. Francesca Testoni, genitore e responsabile Ageop si racconta.
11-05-2015
Nessuna rinuncia per i malati di tumore
Tra le tante conseguenze che un tumore porta con sé, c’è un aspetto da non sottovalutare: la chemioterapia ha delle gravi conseguenze sull'aspetto fisico.
27-03-2015
Trattoria degli Amici, il piacere di stare a tavola
A Roma, nel quartiere di Trastevere, si trova la "Trattoria degli Amici", un ristorante dove lavorano e vengono formati ragazzi con diverse disabilità.
13-03-2015
L’importanza di poter dire “Anche io lavoro”
Anche le persone affette dalla sindrome di Down possono e devono lavorare: da queste basi nasce il progetto "Anche io lavoro" dell'AIPD.

 

ASSOCIAZIONE TRENTA ORE PER LA VITA ONLUS

Via Della Giuliana, 80 - 00195 Roma - associazione@trentaore.org

Tel 06 39.72.55.71 - Fax 06 39.72.04.52 - C.F. 96335540587