Emergenze

Dove c’è un’urgenza o un disastro, in Italia e nel mondo, non abbiamo mai fatto mancare il nostro sostegno.

In Albania, Cambogia, Etiopia, Sri Lanka, Palestina, Burundi, Congo, Angola, Rep. Dominicana, Kosovo, Bolivia, Sud Sudan, Egitto, Thailandia abbiamo realizzato 15 centri di accoglienza per i minori al fine di favorire l’incontro con le famiglie affidatarie.

In Italia a Arese, Casale Monferrato, Catania, Firenze, Foggia, Genova, Napoli, Roma, Sassari, Udine e Varese abbiamo realizzato 12 centri di accoglienza per i minori.

Nel 2008, 8.600 bambini sono nati sani grazie all’acquisto di kit farmacologici antiretrovirali per la gestante al fine di prevenire la trasmissione del virus HIV al feto.

Nel 2009 abbiamo garantito cure e nutrizione, cambiando in due anni la prospettiva di vita di circa 9.000 bambini e delle loro mamme.

Per i terremoti che hanno colpito l’Abruzzo nel 2009 e l’Emilia nel 2012 abbiamo realizzato nel Comune di San Demetrio Ne’ Vestini in Abruzzo un ambulatorio pediatrico. E in Emilia presso il Comune di Concordia sulla Secchia, una delle città maggiormente colpite dal sisma, abbiamo donato un poliambulatorio di 120mq.

Scorri per saperne di più.

Hortensia, una donna del Mozambico

La risposta ai terremoti in Italia

In Abruzzo nel 2009 e tre anni più tardi in Emilia. Nei due più recenti terremoti che hanno colpito il nostro paese abbiamo dato il nostro contributo per la ricostruzione. Per far tornare il prima possibile le persone colpite a vivere una vita normale.

Togliamo l'AIDS dalla vita dei bambini in Africa

La lotta all’AIDS è una delle sfide più urgenti per il continente africano. Il programma DREAM (Drug Resource Enhancement against AIDS and Malnutrition) (link ad approfondimento), della Comunità di Sant’Egidio sostenuto da Trenta Ore per la vita nel 2008 e nel 2009, ha contribuito a salvare migliaia di bambini mediante un’azione di prevenzione della trasmissione materno-infantile del virus HIV. Il programma è figlio di un sogno. Di qui il nome. Il sogno di contrastare in modo nuovo e più efficace l’epidemia di AIDS nel continente africano. Il sogno di fare giustizia tra Nord e Sud del mondo.

L’infanzia negata

I progetti di cooperazione allo sviluppo del VIS, sostenuti da Trenta Ore per la Vita, sono stati quasi esclusivamente di tipo educativo, basati sul recupero dei ragazzi di strada, alfabetizzazione, difesa dei diritti umani e promozione della donna, formazione professionale e avviamento al lavoro dei giovani più poveri ed emarginati.

Nuovo reparto di maternità ad Haiti

Il progetto speciale dell'edizione 2015 di Trenta Ore per la Vita è l'ampliamento del reparto di maternità e neonatologia dell'Ospedale N.P.H. Saint Damien, il più grande ospedale pediatrico dei Caraibi, l'unico del paese quarto mondo di Haiti.

News

19-11-2015
Strage di Parigi: cosa racconto ai bambini
Cinque suggerimenti per parlare con i bambini della strage di Parigi.
08-07-2015
Haiti non è sola
La storia di Barbara in prima linea per l'emergenza sanitaria.
05-06-2015
La forza delle madri di Haiti
"In un Paese dove è difficile mangiare, bere, lavarsi e studiare, il parto non è altro che l’ennesima sfida". Silvia, 24 anni, ostetrica di Udine, racconta il lavoro in Haiti.
 

ASSOCIAZIONE TRENTA ORE PER LA VITA ONLUS

Via Della Giuliana, 80 - 00195 Roma - [email protected]

Tel 06 39.72.55.71 - Fax 06 39.72.04.52 - C.F. 96335540587