Chi siamo

Abbiamo iniziato con l'entusiasmo e forse quel pizzico di incoscienza dettato dal fatto che nostro unico scopo era quello di sostenere ogni causa che richiedesse un intervento immediato e concreto per la lotta alla sofferenza.

LE RADICI

Lorella Cuccarini e Marco Columbro Trenta Ore per la VitaNel settembre del 1994 nasceva "Trenta Ore per la Vita": una manifestazione ideata e organizzata da Silvio Testi e promossa dall'Associazione Mille Ore per la Vita a favore dell'AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla). Era un grande evento mediatico distribuito su tre reti televisive con trenta ore di diretta reale nello stesso studio articolate su quattordici programmi espressamente costruiti, un incredibile numero di testimonial e ospiti, duecento piazze attive nella organizzazione di eventi locali. Ma la vera novità di Trenta Ore per la Vita non consisteva tanto nella struttura quanto nei contenuti. Perché con essa si introducevano per la prima volta delle regole che negli anni successivi sarebbero state adottate anche da molti altri soggetti del non profit per essere applicate su più ampia scala. Con Trenta Ore per la Vita, infatti, nasceva l'idea di una raccolta finalizzata alla realizzazione di progetti definiti, portati a conoscenza del pubblico in anticipo e nel dettaglio. Nel corso del programma si dava conto del raggiungimento di ciascuno di essi e se ne rendicontava al termine, anche visivamente, l'avvenuta realizzazione. Ed inoltre si offriva l'opportunità, fino ad allora mai concretizzata, per tante meritevoli ed importanti associazioni come AISM, AIL, LILT e tante altre, di stabilire un rapporto di conoscenza e di fiducia con le grandi platee televisive. Erano i primi passi dell'Associazione, costituita in gran parte da professionisti della comunicazione e dello spettacolo, uniti dal desiderio di realizzare una modalità nuova di rapporto e di informazione tra le migliori realtà del non profit che desiderassero affacciarsi al mare aperto del pubblico generalista televisivo e chi invece volesse sostenere in modo attivo campagne di comunicazione sociale e raccolta fondi.

LE FOGLIE

chi-siamo-trenta-oreNel tempo, Trenta Ore per la Vita ha sviluppato nuove forme di comunicazione oltre a quelle costituite intorno ai grandi eventi televisivi e oggi siamo impegnati ad ampliare, anche attraverso le nuove piattaforme mediatiche, le nuove tecnologie mirate all'interattività e le reti social, il rapporto con la nostra comunità di riferimento che da tempo ha superato il milione di donatori. In questi anni intorno all'Associazione si è sviluppato un network di scambio di informazioni e di operatività con tutte le associazioni (oltre 50) che negli anni sono state beneficiate dalle nostre iniziative o hanno collaborato con noi. Ma Trenta Ore per la Vita è anche vicina nella quotidianità a quanti sono particolarmente interessati a singole tematiche e necessitano di riferimenti e indicazioni. Sono da oggi disponibili nuovi servizi rivolti a tutti i nostri sostenitori interessati a costruire un rapporto più stretto con Trenta Ore per la Vita. Per conoscere le tipologie dei servizi e le relative modalità di erogazione vi invitiamo a visitare la sezione "Cosa facciamo". Vi ricordiamo però che, per accedere ad ogni area, sarà necessario registrarsi gratuitamente all'interno della sezione MY TRENTAORE.

I FRUTTI

1379555_10153474940180411_1423561716_nDurante questi nostri primi 20 anni, grazie al vostro aiuto, siamo riusciti a dare vita a oltre 750 progetti in ogni parte d'Italia. Questa è per noi la ricompensa più grande al lavoro quotidiano non sempre facile svolto con passione da tante persone all'interno e all'esterno dell'Associazione ed è il pensiero che accompagna sempre le nostre attività. I progetti realizzati si sono trasformati in servizi messi a disposizione della collettività e diretti ad alleviare, per quanto possibile, il duro impatto di una grave malattia sulla sfera individuale e familiare come nel caso del progetto Home. Oppure rivolti a ridurre le conseguenze drammatiche della non conoscenza di regole di prevenzione per ridurre al minimo i casi di morte o invalidità evitabili come nel caso del progetto nazionale di disostruzione pediatrica o di rianimazione cardio-polmonare anche con defibrillatore. Oppure indirizzati a risolvere i problemi di chi non possa attendere l'esaurimento di lunghe liste di attesa per sottoporsi a uno screening anti-tumorale o ad accertamenti diagnostici emato-oncologici. In altri casi si tratta di progetti destinati a sostenere con aiuti concreti le fasce socialmente più deboli e indifese a causa di handicap, difficoltà a vivere lo stato di maternità, carenza o inesistenza del nucleo familiare e tanto tanto altro ancora. Le aree di attività di Trenta Ore per la Vita ad oggi sono 7. Ognuna di esse rappresenta a suo modo una sezione di questo nostro straordinario Paese così capace di esprimere grandi esempi di generosità ed efficienza così come, allo stesso tempo, di contenere al suo interno alcune sacche di indifferenza e non conoscenza che vorremmo, nel nostro piccolo, contribuire a migliorare. Potrete approfondire nel dettaglio tutto questo nella sezione "Cosa facciamo", che vi invitiamo a visitare.

ASSOCIAZIONE TRENTA ORE PER LA VITA ONLUS

Via Della Giuliana, 80 - 00195 Roma - [email protected]

Tel 06 39.72.55.71 - Fax 06 39.72.04.52 - C.F. 96335540587