Il blog di
Progetto Home
Progetto Home

Con il nuoto mi sono ripresa la mia vita

Scritto da Progetto Home il 21/01/2016

Eccomi qui. Più forte di prima. Il mio nome è Sofia, ho 15 anni, pratico nuoto da 8 anni e sono una ragazza che ha deciso di vincere una battaglia molto importante. Ho passato nove mesi, da febbraio a ottobre 2015, a combattere e sconfiggere la Leucemia che era riuscita a farmi perdere le forze, ma non a farmi arrendere!

Sofia

Sofia ha realizzato il suo sogno: tornare a fare una gara di nuoto dopo aver sconfitto la leucemia.

Ho vinto questa battaglia grazie alla mia voglia di vivere, alla mia forza di volontà e alla mia famiglia che mi è stata accanto ogni attimo. L’ho vinta anche grazie al nuoto che è stato l’unico obiettivo che mi sono posta per uscirne vincitrice. Un ringraziamento va anche alla mia squadra che mi ha sostenuta ed ha combattuto al mio fianco!

Quando sono tornata a casa a novembre, la voglia di ritornare a nuotare era molta. Dopo qualche giorno mi sono tuffata di nuovo in acqua e nonostante la stanchezza continuavo a nuotare… per amore!

Dopo solo un mese di allenamento, il mio allenatore decide di convocarmi a quella che sarebbe stata la mia rivincita: la mia prima gara ad un anno esatto dal mio stop! Travolta dall’emozione, continuo ad allenarmi per tagliare il traguardo con grinta.

Sofia

Sofia si allena nella palestra di “Casa Trenta Ore per la Vita e AGBE”

Nel frattempo, continuo le mie visite di routine e così il 13 gennaio vado a Pescara per fare la visita di controllo, faccio i prelievi e mentre aspetto che arrivino i risultati, decido di andare nella “Casa Trenta Ore per la Vita e AGBE” per salutare tutti coloro che mi sono stati vicini durante questo mio percorso. Mi accorgo subito che hanno aperto la palestra i cui lavori erano iniziati durante gli ultimi giorni della mia permanenza. E così decido di cogliere l’occasione della gara che ci sarebbe stata dopo 4 giorni e inizio a fare qualche esercizio, eseguendo anche il piano di allenamento predisposto dal mio allenatore grazie alle macchine e agli attrezzi presenti.

Arriva il giorno della gara, ed io emozionata per questa mi preparo al meglio.

È arrivato il momento. Tre fischi e salgo sul muretto. Un fischio lungo e mi posiziono sul blocco. A posto e si parte. Il mio corpo entra in acqua, avvolto da un brivido indescrivibile. Inizio a nuotare e ci metto tutta me stessa in quelle due vasche che sembrano poche, ma da dentro non finiscono più. Sono quasi alla fine. Mancano pochi secondi. Il cuore batte fortissimo e la velocità aumenta per finire la gara perfettamente. Tocco il muretto: la gara è finita con un tempo migliore rispetto a quello ipotizzato! Gli applausi, l’emozione, le urla della mia squadra ed il sorriso soddisfatto del mio allenatore.

La squadra che mi abbraccia e si commuove con me per questo traguardo raggiunto e superato al meglio con due medaglie portate a casa. E con tutto l’entusiasmo di “riprendermi” la mia vita!

Sofia

Il video della gara di Sofia (in corsia 3) girato da sua nonna :)

 

Lascia un Commento

ARTICOLI CORRELATI
03-07-2018
A Pavia nuovi spazi e una nuova scuola per 8.500 bambini malati di tumore in cura al San Matteo
Eccomi qui. Più forte di prima. Il mio nome è Sofia, ho 15 anni, pratico nuoto da 8 anni e…
15-02-2017
Un servizio di sostegno psico-oncologico nella casa di Peter Pan
Eccomi qui. Più forte di prima. Il mio nome è Sofia, ho 15 anni, pratico nuoto da 8 anni e…
30-09-2016
Federica, una piccola guerriera
Eccomi qui. Più forte di prima. Il mio nome è Sofia, ho 15 anni, pratico nuoto da 8 anni e…
07-06-2016
La meraviglia della normalità
Eccomi qui. Più forte di prima. Il mio nome è Sofia, ho 15 anni, pratico nuoto da 8 anni e…
26-05-2016
Il sogno di Anna Maria Alfani
Eccomi qui. Più forte di prima. Il mio nome è Sofia, ho 15 anni, pratico nuoto da 8 anni e…

ASSOCIAZIONE TRENTA ORE PER LA VITA ONLUS

Via Della Giuliana, 80 - 00195 Roma - associazione@trentaore.org

Tel 06 39.72.55.71 - Fax 06 39.72.04.52 - C.F. 96335540587