Il blog di
Onda per la Vita
Onda per la Vita

Caldo e afa, 10 consigli per proteggere i bambini

Scritto da Onda per la Vita il 06/07/2015

Il 23 Aprile con la Prima Giornata Nazionale sulle manovre di disostruzione pediatrica è stata lanciata l’Onda per la Vita, una filosofia di vita, un movimento che nasce dall’esigenza di prevenire, tutelare e proteggere la salute dei bambini, portando il più possibile a zero, grazie alla conoscenza delle norme primo soccorso, tutte le morti evitabili.

Come è noto prevenire è sempre meglio che curare e la vita di tutti giorni è fatta anche di eventi straordinari, come ad esempio il caldo e l’afa di questi giorni, che può portare conseguenze negative sulla salute delle persone, in particolare di anziani e bambini.
Il colpo di calore, è una di queste. Si tratta di uno stato di malessere estivo che può colpire i più piccoli. I sintomi sono diversi e possono manifestarsi con più o meno intensità: nausea, mal di testa, aumento della temperatura corporea, crampi, sincopi (svenimenti) fino, nei casi più gravi, a disturbi della coscienza.

Per questo è necessario in questi periodi di grande calura seguire delle pratiche e semplici regole per proteggere i bambini da questi possibili malesseri.

colpo-di-calore

Una mamma mentre protegge il suo bambino dal sole con una crema solare ad alta protezione.

Caldo e afa, di seguito alcuni suggerimenti dal Bambino Gesù per prevenire i colpi di calore.

1. Evitare di far uscire il bambino e di fargli praticare attività fisica o sportiva nelle ore più calde;
2. non esporlo mai al sole negli orari più a rischio (dalle 11 alle 17);
3. aumentare la ventilazione dell’ambiente, eventualmente utilizzando un ventilatore. È possibile utilizzare anche il condizionatore, avendo cura di tenere una temperatura ambientale di 23-24° e cercando di non passare continuamente da ambienti più caldi ad altri più freschi o viceversa. Importante utilizzare la funzione deumidificazione;
4. far indossare al bambino indumenti leggeri (preferibilmente di lino o cotone), che permettano una maggiore traspirazione;
5. vestire il piccolo con colori chiari, che respingono i raggi solari;
6. esporre il bambino sempre con prudenza e solo dopo l’anno di vita al sole diretto. I raggi solari sono molto utili perché favoriscono la produzione di vitamina D, ma l’esposizione deve avvenire in maniera graduale;
7. non dimenticare di utilizzare sempre creme solari ad alta protezione. Un’esposizione non protetta può causare eritemi solari o ustioni, e creare danni irreversibili alla pelle;
8. bagnare spesso la testa e rinfrescare tutto il corpo con una doccia o con un bagno;
9. aumentare l’apporto idrico per reintegrare i liquidi persi tramite la sudorazione. In caso di caldo intenso possono essere utili anche le bevande che contengono sali minerali;
10. privilegiare una dieta ricca di frutta e verdura.

 

Lascia un Commento

ARTICOLI CORRELATI
17-04-2018
Liberi tutti...
Il 23 Aprile con la Prima Giornata Nazionale sulle manovre di disostruzione pediatrica è stata lanciata l’Onda per la Vita,…
26-07-2016
Alimenti pericolosi: i consigli per servire la mela in modo corretto
Il 23 Aprile con la Prima Giornata Nazionale sulle manovre di disostruzione pediatrica è stata lanciata l’Onda per la Vita,…
16-10-2015
Aiuto mio figlio non mangia
Il 23 Aprile con la Prima Giornata Nazionale sulle manovre di disostruzione pediatrica è stata lanciata l’Onda per la Vita,…
08-06-2015
In Emilia Romagna la sicurezza dei bambini parte dalle mense scolastiche
Il 23 Aprile con la Prima Giornata Nazionale sulle manovre di disostruzione pediatrica è stata lanciata l’Onda per la Vita,…
04-06-2015
In Lombardia le manovre anti soffocamento si studiano ai corsi preparto
Il 23 Aprile con la Prima Giornata Nazionale sulle manovre di disostruzione pediatrica è stata lanciata l’Onda per la Vita,…

ASSOCIAZIONE TRENTA ORE PER LA VITA ONLUS

Via Della Giuliana, 80 - 00195 Roma - associazione@trentaore.org

Tel 06 39.72.55.71 - Fax 06 39.72.04.52 - C.F. 96335540587